Geni di dipendenza alcolici

Dipendenze da comportamento e da sostanze negli adolescenti

Come vivere quando il marito beve

I risultati dello studio potrebbero spiegare la parte innata della suscettibilità a comportamenti di geni di dipendenza alcolici di alcol e di altre sostanze red. Le autorevoli firme della Oxford University Press spiegano i temi della psicologia.

Il quinto volume di Codingla collana dedicata alla programmazione di smartphone e computer, è in edicola a richiesta a maggio con Le Scienze o Repubblica. I risultati dello studio potrebbero spiegare la parte innata della suscettibilità a comportamenti di abuso di alcol e di altre sostanze red dipendenze genetica neuroscienze.

Molti studi in passato hanno suggerito la possibilità che dietro geni di dipendenza alcolici suscettibilità a comportamenti di abuso di alcol e di altre sostanze vi sia una predisposizione genetica alla dipendenza. Ora un nuovo studio pubblicato sulla rivista Alcoholism Clinical Experimental Research fornisce l'evidenza diretta grazie alla sperimentazione effettuata sui topi.

Lo studio del Brookhaven National Laboratory del Dipartimento dell'energia degli Stati Uniti ha infatti geni di dipendenza alcolici in considerazione due ceppi differenti di animali, uno mancante del gene che codifica per il recettore per la dopamina denominato D2, e uno normale, analizzando la diversa risposta al consumo di alcol a lungo termine. Com'è noto, la dopamina è il neurotrasmettitore responsabile delle sensazioni di piacere, di benessere e di ricompensa. La capacità di ottenere ceppi completamente mancanti del gene D2 e di controllare il loro geni di dipendenza alcolici di alcol ha reso possibile, per la prima volta, la verifica dell'importanza della componente genetica sulla risposta cerebrale all'assunzione di alcol.

A metà di ciascuno gruppo veniva somministrata solo acqua mentre l'altra riceveva una soluzione di etanolo al geni di dipendenza alcolici per cento per simulare il forte consumo di questa sostanza.

Dopo sei mesi, sono stati confrontati i livelli di differenti tipi del recettore cannabinoide di tipo 1 CB1 in varie parti del del cervello in tutti i gruppi. Tali recettori sono localizzati vicino ai recettori. RE Le Inchieste. Programmare per divertirsi Il quinto volume di Codingla collana dedicata alla programmazione di smartphone e computer, è in edicola a richiesta a maggio con Le Scienze o Repubblica.