Risultati di sindrome di astinenza

Riprogrammazione Mentale per Smettere di Fumare

Trattamento di dipendenza alcolica in Estonia

La caffeina è uno stimolante che lavora per migliorare la vigilanza, la veglia e l'umore. Le persone che consumano regolarmente caffeina possono manifestare sintomi da astinenza dopo aver improvvisamente smesso di berlo. Le fonti naturali di caffeina includono caffè, tè e fave di cacao. I produttori aggiungono anche caffeina sintetica a molti alimenti, bevande, medicinali e integratori.

Le persone che consumano regolarmente caffeina possono manifestare sintomi di astinenza dopo aver improvvisamente smesso di bere caffeina.

Questo articolo descrive i principali sintomi di astinenza da caffeina. Discute anche di cosa sia l'astinenza da caffeina e alcuni suggerimenti su come far fronte quando si riduce l'assunzione di caffeina o di smettere del tutto. Le persone hanno a lungo usato la caffeina per curare l'emicrania e il dolore generale grazie alla sua capacità di ridurre il flusso sanguigno, soprattutto nel cervello.

Come una molecola liposolubile e idrosolubile, la caffeina attraversa prontamente la barriera emato-encefalica dove restringe o stringe i vasi sanguigni.

Ridurre o smettere improvvisamente di caffeina permetterà ai vasi sanguigni di crescere improvvisamente, aumentando il flusso sanguigno. Risultati di sindrome di astinenza persone possono usare la caffeina per curare questi mal di testa, ma dovrebbero fare attenzione a non consumare più caffeina di quanto non fossero in precedenza. Il mal di testa dovrebbe placarsi una volta che il cervello si adatta al cambiamento del flusso sanguigno.

Molte persone consumano caffeina al mattino per aumentare i loro livelli di vigilanza. La caffeina previene la fatica e aumenta risultati di sindrome di astinenza vigilanza bloccando i recettori dell'adenosina nel cervello.

L'adenosina è un neurotrasmettitore che rallenta il sistema nervoso centrale quando il risultati di sindrome di astinenza si prepara a dormire. Le persone possono evitare di sentirsi eccessivamente stanco durante il giorno dormendo abbastanza durante la notte.

Questi cambiamenti di umore si verificano a causa dell'effetto che la caffeina ha su vari neurotrasmettitori. Questi includono dopamina, glutammato e noradrenalina. La dopamina attiva i centri di piacere nel cervello e svolge un ruolo nella regolazione delle emozioni e dei comportamenti. Uno studio del ha dimostrato che la caffeina non stimola direttamente la produzione di dopamina. Invece, aumenta il numero di recettori della dopamina disponibili nel cervello.

Questo potrebbe migliorare l'effetto complessivo della dopamina sul cervello. Il glutammato promuove la comunicazione tra le cellule nervose e svolge un risultati di sindrome di astinenza essenziale nell'apprendimento e nella memoria. Il cervello produce norepinefrina quando una persona percepisce il pericolo o lo stress in un processo chiamato risposta "combatti o fuggi".

La norepinefrina aumenta la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e i livelli di glucosio nel sangue. Uno studio del ha rilevato che consumare solo 80 milligrammi mg di caffeina ha portato a miglioramenti nella memoria di lavoro e riduzioni dei tempi di risposta tra i partecipanti umani. Le persone possono avere difficoltà a concentrarsi dopo aver smesso bruscamente di caffeina.

In assenza di caffeina, le molecole di adenosina possono promuovere sensazioni di affaticamento che possono influire sulla capacità di concentrazione di una persona. La caffeina stimola le contrazioni nel colon e nell'intestino. Queste contrazioni aiutano a spostare il cibo e il materiale di scarto attraverso il tratto gastrointestinale. Le persone che consumano regolarmente caffeina possono accusare una leggera stitichezza dopo aver ridotto il consumo di caffeina. Le modifiche a questi neurotrasmettitori possono influenzare la vigilanza, la concentrazione e l'umore.

Le persone che consumano regolarmente caffeina possono sviluppare una tolleranza ai suoi effetti. Alcune persone possono anche sviluppare una leggera dipendenza fisica o comportamentale dalla caffeina. Coloro che smettono bruscamente di risultati di sindrome di astinenza dopo averla consumata regolarmente possono manifestare sintomi spiacevoli, come mal di testa e irritabilità.

I risultati di sindrome di astinenza chiamano questa sindrome da astinenza da caffeina. La risultati di sindrome di astinenza e la durata della sindrome da astinenza da caffeina possono variare da persona a persona. I sintomi compaiono in genere entro ore dalla cessazione della caffeina e possono durare fino a 9 giorni.

Le persone possono prevenire i sintomi di astinenza da caffeina riducendo gradualmente l'assunzione di caffeina nel tempo. Uno studio del ha riportato che ridurre gradualmente il consumo di caffeina in un periodo di 6 settimane ha portato alla cessazione della caffeina, a lungo termine, con effetti collaterali minimi. Secondo i risultati di un altro studio delil metodo migliore per una persona per alleviare i sintomi di astinenza da caffeina è consumare più caffeina.

Risultati di sindrome di astinenza linee guida dietetiche per gli americani raccomandano che gli adulti non consumino più di mg di caffeina al giorno per evitare effetti collaterali indesiderati. Questo è equivalente a circa quattro tazze da 8 once di caffè. Uno studio del ha esaminato le tendenze nel consumo di caffeina tra In media, i partecipanti adulti hanno consumato mg di caffeina al giorno, che è ben all'interno delle raccomandazioni ufficiali.

Gli autori dello studio hanno riportato assunzioni giornaliere di caffeina fino a 1. La caffeina è uno stimolante del sistema nervoso centrale.

La caffeina inibisce direttamente gli effetti dell'adenosina, un neurotrasmettitore che causa affaticamento e sonnolenza. La caffeina promuove anche gli effetti dei neurotrasmettitori che alterano l'umore, come dopamina, norepinefrina e glutammato. La sindrome da astinenza da caffeina è una condizione medicalmente riconosciuta che si verifica quando le persone manifestano sintomi significativi dopo aver interrotto bruscamente la caffeina.

Questi sintomi si manifestano entro un giorno dalla chiusura e possono durare una settimana o più in alcune persone.