Blocco chimico da dipendenza alcolica

Dipendenza da alcol: la riabilitazione alcologica

La codificazione da alcolismo in indirizzi di Novokuznetsk

La storia blocco chimico da dipendenza alcolica disulfiram ricorda come a volte una molecola possa arrivare all'impiego clinico per vie impreviste e casuali. Una molecola denominata tetraetiltiuram disulfato il nome chimico del disulfiram fu sviluppata nel per blocco chimico da dipendenza alcolica utilizzata nella vulcanizzazione della gomma Banys Nei decenni successivi emersero alcune segnalazioni secondo le quali, chi per lavoro era costantemente a contatto con quella molecola, aveva reazioni molto fastidiose se beveva bevande alcoliche.

In un articolo pubblicato nel Williams si descrivevano dettagliatamente i sintomi rilevati in questi soggetti: battiti cardiaci accelerati, gonfiore al viso, brusco calo della pressione e arrossamento del volto e si segnalava che essi erano diventati astinenti dall'alcool. Gli alti livelli sanguigni di acetaldeide sono all'origine dei segni e dei sintomi che si manifestano Hald a, Martensen-LarsenHald blocco chimico da dipendenza alcolica.

Precisato il meccanismo d'azione del disulfiram, la molecola divenne un farmaco per la disassuefazione dall'alcool e come tale è arrivato ai giorni nostri. Da quanto detto in precedenza, è facile comprendere il meccanismo d'azione del disulfiram: blocca l'enzima acetaldeide deidrogenasi, che trasforma l'acetaldeide in acido acetico. Livelli elevati di acetaldeide nel sangue hanno effetti tossici che si manifestano con i segni e sintomi sopra descritti Krampe Il timore di sviluppare sintomi sgradevoli rappresenta un deterrente ad assumere alcool: questo tipo di effetto di un farmaco si definisce "antabuse".

Proprio in conseguenza del tipo di effetto che ha il disulfiram, la più frequente causa di abbandono della terapia è il desiderio di bere bevande alcoliche, vale a blocco chimico da dipendenza alcolica che l'etilista in blocco chimico da dipendenza alcolica col disulfiram che sviluppa un intenso desiderio di bere alcolici, sospende l'assunzione del farmaco Krampe Per questo il successo del trattamento con questo farmaco dipende molto dall'approccio psicologico e sociale al quale esso è blocco chimico da dipendenza alcolica.

Tali protocolli terapeutici integrati sono complessi e richiedono, da una parte il coinvolgimento di diverse figure professionali con elevate competenze specifiche e dall'altra un'importante motivazione da parte del soggetto da trattare. Un esempio di integrazione del disulfiram in un approccio multidisciplinare è quello del progetto OLITA EhrenreichKrampeKrampeKrampeKrampeEhrenreichmesso a punto da alcuni autori, che lo hanno poi sperimentato in uno studio pilota.

Utilizzato nell'ambito di tali approcci il farmaco risulta efficace ma il problema è che non sempre e dovunque tali protocolli possono essere applicati. Alcuni effetti collaterali del disulfiram e le interazioni con altri farmaci sono riconducibili agli effetti epatici del farmaco.

Chi siamo. Disulfiram La storia del disulfiram ricorda come a volte una molecola possa arrivare all'impiego clinico per vie impreviste e casuali. Potrebbe interessarti anche…. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per registrare le pagine visitate e mostrare e registrare informazioni relative alla condivisione delle stesse.

Ok Leggi l'informativa. Necessari Sempre abilitato.