Alcolismo e la sua influenza su mentalità

Alcolismo: uscirne è possibile

Armi traumatiche zoreks

Cosa nostra statunitense [1] detta anche Mafia italo-americanaLa Cosa Nostra o Mafia americana è il nome con cui viene definita l' organizzazione criminale di stampo mafioso italo-statunitenseoriginatasi come un'associazione di mafiosi siciliani a cui tempo dopo si aggiunsero altri gangster di origine campana, calabrese ecc.

L'espressione "Cosa Nostra" è stata coniata dal boss siculo-americano Lucky Luciano nel Dopoguerra, il quale ad una domanda di un affiliato sul nome da dare alla ristrutturazione dalla mafia questo era il solo nome primigenio della organizzazione criminale nata in Sicilia e poi diffusasi in America in Sicilia e in America, rispose che era "una cosa tra loro", appunto "cosa nostra", per mantenerne meglio la segretezza [3].

Cosa nostra statunitense, in maniera simile all'originale Cosa nostra siciliana, di cui ha mantenuto i rituali, l'organizzazione, ecc. Coloro che ne fanno parte la chiamano cosa nostra o our thing "cosa nostra". Infatti, col passare del tempo, vari gangster italoamericani di origini non siciliane: bande criminali di origini napoletane che inglobavano calabresi ecc. Oggi la mafia americana collabora con mafie operanti in Italia, come ad esempio Camorra e 'ndranghetaalcolismo e la sua influenza su mentalità soprattutto storicamente con Cosa Nostra siciliana da cui appunto ha tratto origine e di cui per molto tempo è stata una costola, non solo dunque semplicemente alleata.

Attualmente la mafia americana risulta essere attiva soprattutto nelle sue roccaforti storiche come New YorkNew JerseyFiladelfiaDetroitChicago e nel New England [2]insieme a famiglie minori, associati e gruppi che controllano FloridaLas VegasLos Angeles e Texas.

Le famiglie della mafia americana sono riuscite ad insediarsi in almeno 26 città statunitensi, con vari rami, gruppi divisi e associati in altre città. Al suo apice anni venti - cinquanta la mafia americana è stata la più potente organizzazione criminale di tutti gli Stati Uniti.

Mentre ogni famiglia operava indipendentemente nel proprio territorio, la coordinazione nazionale era affidata, come in Sicilia, alla Commissioneun organo direttivo formato dai boss delle famiglie più potenti.

L'applicazione della legge considera ancora la mafia americana come il gruppo criminale organizzato più grande degli Stati Uniti. Essa ha mantenuto il controllo su gran parte dell'attività criminale statunitense e anche in alcune parti del Canada caso della famiglia Rizzuto.

Oggi la maggior parte delle attività della mafia americana sono contenute nell'area nord-orientale degli Stati Uniti e a Chicago, dove continua a dominare la criminalità organizzata, nonostante il crescente numero di bande di strada e altre organizzazioni alcolismo e la sua influenza su mentalità non sono di origine italiana [4]. Il primo documento trattante l'evoluzione della mafia negli Stati Uniti venne pubblicato nella primavera del Il New Orleans Times riferiva che il Second District della città di New Orleans era stato invaso dai " ben noti e famigerati siciliani assassini, falsari e ladri, che, nell'ultimo mese, hanno formato una sorta di compartecipazione generale o società per azioni per il saccheggio e la dispersione della città ".

L'emigrazione dal Sud Italia verso le Americhe era principalmente rivolta verso Brasile e Argentina e New Orleans aveva un pesante volume di traffico portuario.

I primi gruppi di mafiosi siciliani che operarono negli Stati Uniti si stabilirono nell'area di New York e New Orleans, occupandosi di estorsioni e rapine ai danni delle comunità italianeattraverso lettere ricattatorie accompagnate da minacce di morte, di sfregi e di danneggiamenti [5].

Divennero influenti soprattutto a New York, progredendo lentamente dalle operazioni in piccoli quartieri dei ghetti italiani alle organizzazioni nazionali e metropolitane. La Mano Nera organizzazione già esistente in Sicilia e controllata dal boss siciliano Vito Cascio Ferroera il nome dato ad un metodo di estorsione utilizzato nei quartieri italiani a cavallo del Gli americani in un primo momento la scambiarono per la mafia vera e propria; in realtà non lo era.

Pur trattandosi di un consorzio criminale, era frammentata in numerose ma piccole bande che utilizzavano gli stessi metodi delittuosi [6].

Giuseppe Esposito sembra essere stato il primo membro di Cosa nostra a emigrare negli Stati Uniti; insieme ad altri sei siciliani era approdato a New York dopo essere scappato dall'Italia per aver ucciso undici ricchi proprietari terrieri, il cancelliere e il vice-cancelliere di un tribunale di provincia siciliano [2].

Venne arrestato a New Orleans nel e subito estradato in Italia [2]. Non è ancora chiaro se ad assassinarlo fossero stati gli immigrati italiani o se si trattava di una montatura attuata dai nativi americani contro gli odiati immigrati italici [2]. Furono arrestati centinaia di siciliani con accuse poco credibili e, alla fine, diciannove di loro furono incriminati per omicidio.

L'indignazione dei cittadini di New Orleans raggiunse il culmine, tanto da sfociare nel linciaggio e nell'uccisione di undici dei diciannove imputati : due furono impiccati, nove fucilati e gli altri otto riuscirono a scappare.

Ancora oggi, questa reazione è alcolismo e la sua influenza su mentalità come il linciaggio più grande della storia americana [7] [8] [9]. La cosiddetta " Camorra newyorkese " composta da bande di cumparielli napoletani e calabresi che compivano soprattutto rapine ed estorsioni divenne molto attiva ed influente soprattutto a Brooklynin diretta concorrenza con i mafiosi siciliani, dai quali comunque fu inglobata. A Chicago il 19th Wardche era il quartiere italiano, divenne noto come il Bloody Nineteenth a causa della frequente violenza nel distretto, principalmente come risultato di attività mafiose, faide e vendette.

La nascita di Cosa nostra americana che era una costola di Cosa Nostra siciliana è attribuibile all'immigrazione di un gran numero di italianiprovenienti dalle regioni povere soprattutto dalla Campania e Siciliama anche dalla Calabria e Puglia alla fine del XIX secolo unitamente al pessimo trattamento da parte delle autorità americane della popolazione italiana emigrante che si sentiva in tal modo spinta a ricercare altrove quell'assistenza sociale che lo stato statunitense non garantiva.

Il riconoscimento tardivo dell'aspetto mafioso del problema da parte delle autorità americane condusse ad interventi repressivi che colpivano i pesci piccoli. Non bisogna neppure tralasciare i pregiudizi contro gli italiani [11]diffusi in America dagli anni sessanta dell', i quali contribuirono a rendere le comunità italoamericane ancora più chiuse e autocentrate. Nonostante questi divieti, c'era ancora una forte domanda di alcol da parte del popolo americano.

I profitti resi dal vendere e distribuire alcol a quel tempo valevano alcolismo e la sua influenza su mentalità rischio della punizione da parte del governo, che non riusciva a far rispettare il divieto.

C'erano oltre ' casi di liquori spediti ai confini delle città americane [12]. Politici e bande criminali videro l'opportunità di arricchirsi e iniziarono la spedizione di più grandi quantità di alcol per le città americane.

La maggior parte dell'alcol veniva importato da Canada [13] [14] e Caraibimentre dal Midwest statunitense arrivavano gli alambicchi con cui si produceva il liquore. Durante il Ventennio fascista [15] avvenne l'emigrazione forzata di numerosi mafiosi dalla Sicilia in seguito alla dura repressione del prefetto fascista Cesare Mori : infatti si stima che in quel periodo circa mafiosi fuggirono negli Stati Uniti [11] [16]. La maggior parte dei migranti italiani risiedevano in complessi d'appartamenti.

I profitti da contrabbando superavano quelli derivati da crimini tradizionali di protezione, estorsione, gioco d'azzardo e prostituzione. Il divieto permise alle famiglie mafiose italoamericane alcolismo e la sua influenza su mentalità fare fortuna [17] [18] [19].

Le fazioni vittoriose avrebbero continuato a dominare la criminalità organizzata nelle rispettive città, istituendo le proprie strutture familiari in ognuna di esse. Poiché le bande si dirottavano le spedizioni di alcool a vicenda, costringendo i rivali a pagare la " protezione " e a alcolismo e la sua influenza su mentalità le loro operazioni, le guardie armate quasi invariabilmente accompagnavano le carovane di consegna del liquore [20] [21].

Nel le famiglie mafiose italiane parteciparono in guerre per il controllo assoluto sul lucroso racket degli alcolici. Con lo scoppio della violenza gli italiani combatterono bande di irlandesi ed ebrei per il controllo del contrabbando di alcolici nei rispettivi territori. Nella città di Chicago Alcolismo e la sua influenza su mentalità Capone e la sua famiglia massacrarono la North Side Gangun altro gruppo irlandese americano [18] [22].

Maranzano, che nel frattempo era diventato il leader di Cosa nostra americana, divise la città di New York in cinque famiglie [2]. In una mossa senza precedenti, Maranzano si erse sopra le altre famiglie come capo di tutti capi e richiese a queste di rendergli omaggio. Luciano era un ex subalterno di Masseria, che si era schierato con Maranzano e orchestrato l'uccisione di Masseria.

Le famiglie più intelligenti della mafia italoamericana agirono con prudenza e si ampliarono in altre imprese, come ad esempio: sindacatiediliziasanitari e traffico di droga. D'altra parte quelle che avevano trascurato la necessità di cambiare alla fine persero potere ed influenza, assorbite da altre famiglie [24].

Dalla metà del secolo c'erano 26 famiglie sanzionate dalla Commissione, ciascuna diffusa in una città diversa ad eccezione delle cinque famiglie di New York [26]. Ogni famiglia si autogestiva in modo indipendente dalle altre alcolismo e la sua influenza su mentalità generalmente dominava un territorio esclusivo e controllato [2].

Rispetto alla vecchia generazione di "Mustache Pete" come Maranzano e Masseria, che operavano prevalentemente con mafiosi siciliani, gli "Young Turks", guidati da Luciano, erano più aperti a collaborare con criminali di altre etnie, in particolare con il Sindacato ebraico per ottenere maggiori profitti.

La mafia italoamericana rese fattibile il proprio progresso seguendo una rigida serie di regole nate in Sicilia, le quali richiedevano una struttura gerarchica organizzata e un codice del silenzio che vietava ai suoi membri di collaborare con la polizia omertà. Il mancato rispetto di queste regole è punibile con la morte. Gli imperi criminali espansi nel contrabbando trovarono altre vie per continuare a fare grandi somme di denaro.

A metà del XX secolo la mafia era famosa per avere molti infiltrati nei sindacati statunitensi, in particolare International Brotherhood of Teamsters e International Longshoremen's Association [2].

Tra l'altro potevano irrompere alcolismo e la sua influenza su mentalità sindacati sanitari e fondi pensione, estorcere denaro alle imprese con minacce di sciopero degli operai e partecipare a turbative d'asta. A New York la maggior parte dei progetti edili non potevano essere effettuati senza l'approvazione delle cinque famiglie. Nelle industrie portuali e di carico la mafia corrompeva i sindacalisti perché gli facessero delle soffiate sugli oggetti di valore a bordo dei cargo che arrivavano al porto; tali prodotti venivano poi rubati dai mafiosi e ricettati.

Tuttavia, quando Alcolismo e la sua influenza su mentalità fu rovesciato in seguito alla rivoluzione cubanail suo successore e capo rivoluzionario Fidel Castro mise al bando qualunque investimento americano nel paese, mettendo fine alla presenza della mafia a Cuba [28]. Las Vegas al contrario era una "città aperta", dove ogni famiglia poteva lavorare benissimo alcolismo e la sua influenza su mentalità vivere in tranquillità.

Quando il denaro arrivava in camera conteggio, degli uomini assunti lo defalcavano alcolismo e la sua influenza su mentalità contanti prima che venisse registrato, quindi consegnato al rispettivo boss alcolismo e la sua influenza su mentalità.

La cifra enorme alcolismo e la sua influenza su mentalità da questi soldi non registrati è stimata in centinaia di milioni di dollari. Operando nell'ombra, Cosa nostra americana ha affrontato poca opposizione da parte delle forze dell'ordine.

Le forze di polizia locali a quel tempo non avevano le risorse o le conoscenze sufficienti per lottare efficacemente contro la criminalità organizzata commessa da una società segreta della cui esistenza erano ignare [30]. Molte persone all'interno delle alcolismo e la sua influenza su mentalità di polizia e dei tribunali venivano semplicemente corrotte, sebbene la minaccia ai testimoni fosse frequente.

Molti presunti mafiosi sono stati citati in giudizio per degli interrogatori, ma pochi hanno testimoniato e nessuno ha dato informazioni.

La frase del direttore dell' FBI J. L'evento soprannominato " riunione di Apalachin " costrinse l'FBI a riconoscere l'esistenza del crimine organizzato e le sue attività traffico di droga, controllo dei sindacati e infiltrazione nella polizia americana come un problema grave negli Stati Uniti e a cambiare il metodo d'applicazione della legge sugli indagati [2]. Nel il mafioso Joe Valachi divenne il primo mafioso a fornire prove e informazioni dettagliate sui alcolismo e la sua influenza su mentalità interni alla mafia italoamericana e i suoi segreti.

Tuttavia, mentre tutto questo pose grande pressione sulla mafia, poco venne effettuato per frenare le sue alcolismo e la sua influenza su mentalità criminali. Esso prevede sanzioni penali estese per atti compiuti nell'ambito di un'organizzazione criminale attiva.

La violazione dell'atto è punibile fino a 20 anni di carcere per ogni capo d'accusa. La RICO è devastante perché attacca l'intera entità corrotta invece dei singoli individui che possono essere facilmente sostituiti con altri membri della criminalità organizzata [2]. Tra il e il23 boss da tutto il paese sono stati condannati ai sensi della legge, mentre tra il e il13 vicecapi e 43 capiregime furono condannati [30].

A parte fargli evitare lunghi anni in prigione, l'FBI poteva mettere i pentiti nello United States Federal Witness Protection Programcambiando loro identità e sostenendoli finanziariamente per sempre. Questo ha portato decine di pentiti a svelare tutto durante gli anni novantacausando l'incarcerazione di centinaia di mafiosi, tra cui John Gottiboss dei Gambino.

Di conseguenza la mafia italoamericana vide un importante declino nella sua perdita di potere e influenza sulla criminalità organizzata dagli anni novanta in poi.

Nel XXI secolo Cosa nostra americana rimane coinvolta in un ampio spettro di attività illegali. Queste includono omicidio, estorsione, corruzione di pubblici ufficiali, gioco d'azzardo, infiltrazione in commerci legittimi, racket del lavoro, usura dei prestiti, frode fiscale e manipolazione del mercato [33].

Un altro fattore che aggrava la caduta della mafia è l' assimilazione degli italoamericani, che lascia dei margini di reclutamento più stretti per i nuovi mafiosi [4]. Mentre altre organizzazioni criminali quali cartelli della droga messicanimafia russaTriade cinese ecc. La legge oggi è focalizzata più che altro sulla possibile ripresa della mafia dalle turbolenze degli anni novanta, mentre l'FBI e le agenzie d'applicazione della legge locale sulla sicurezza alcolismo e la sua influenza su mentalità patria dopo gli attentati dell' attentati dell'11 settembremettendo da parte i mafiosi [34] [35].

Il 20 gennaio alcolismo e la sua influenza su mentalità, circa agenti appartenenti a FBI, polizia statale, federale e locale hanno eseguito arresti in una maxioperazione antimafia, decapitando le Cinque famiglie di New York, in particolare i Colombo, e altre due famiglie minori New Jersey, Rhode Islandper un totale di persone incriminate.

Tra gli arrestati, anche Walter Sempori, fermato a Siracusa il pomeriggio. La mattina dell'11 febbraio l'FBI, in collaborazione con Polizia di Stato italiana, Servizio Centrale Operativo e Squadra mobile di Reggio Calabriaha messo in carcere 26 mafiosi, lasciando altri 18 in stato di libertà ma comunque indagati.

L'indagine era iniziata nella retata fu resa possibile grazie ad intercettazioni e agenti infiltrati. Con questa operazione l'FBI e la polizia italiana sono riuscite a sventare un traffico transnazionale di stupefacenti e armi e vari altri reatiacquistati dai cartelli messicani della drogacondotto da Cosa nostra americana e 'Ndrangheta ; sono stati inoltre arrestati Francesco Ursinopresunto boss della 'ndrangheta di Gioiosa Alcolismo e la sua influenza su mentalitàGiovanni Morabito, nipote del boss Giuseppe Morabitodei presunti affiliati agli Ursino e Simonetta [38]e, in America, un esponente della famiglia Gambino [39].

Cosa nostra americana, dopo aver dominato per molti anni il alcolismo e la sua influenza su mentalità criminale statunitense, sta vivendo alcolismo e la sua influenza su mentalità questi anni una fase di declino; molte "famiglie" non esistono più come la famiglia di New Orleans alcolismo e la sua influenza su mentalità, altre hanno visto notevolmente ridotti i loro ranghi famiglia Patriarcafamiglia di Los Angelesvasti settori criminali sono stati conquistati da altre mafie o bande di strada, in genere messicani, russi o cinesi.

La situazione è dovuta a fattori sia interni che esterni l'organizzazione. Secondo osservatori interni all' FBIla mafia italoamericana rimane ancora oggi l'organizzazione criminale più potente degli Stati Uniti [4].

A causa della legge RICO in America i criminali possono essere arrestati anche solo per aver frequentato o telefonato a sospetti mafiosi, il che costringe boss e uomini d'onore a mantenere un basso profilo per non venire scoperti. Di conseguenza la mafia italoamericana ha intrapreso delle nuove modalità di alcolismo e la sua influenza su mentalità e operazione: in alcuni casi, ad esempio quello di Filadelfiala mafia si serve di bande di strada o anche di bikers motociclisti fuorilegge per attuare i propri crimini [4].

Inoltre, siccome molti mafiosi arrestati inziano a parlare vengono protetti e mantenuti economicamente dall'FBI o dalla polizia, la maggior parte alla fine rompe la regola dell'omertà e dice tutto. Inizialmente la mafia italoamericana reagiva uccidendo i traditori, ma oggi è diventato praticamente impossibile non confessare. Adattandosi ai tempi moderni, la mafia italoamericana riesce a conservare il monopolio criminale degli Stati Uniti, e secondo le dichiarazioni dell'agente FBI Richard Frenkel :.

La struttura di una Famiglia di Cosa Nostra americana è identica a quella siciliana : infatti i mafiosi siciliani emigrati negli Stati Uniti alla fine dell' Ottocento si aggregarono in famiglie e si diedero la stessa scala gerarchica che avevano in Sicilia per riuscire a controllare tutti gli affari leciti e illeciti della zona o della città dove operavano [43].