100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo

In Cronaca - I 12 passi per uscire dal tunnel dell'alcol

Il despota bevente il marito

Spesso tali disturbi si accompagnano a quelli d' ansia. Il concetto di tono dell'umore indica il correlato emotivo di fondo della nostra attività mentale. Ogni persona ha un proprio tono dell'umore che il soggetto tende a manifestare con maggiore frequenza. Esso è il risultato sia di una dotazione biologica di base dell'individuo, ovvero la sua costituzione ereditariasia delle modificazioni dovute all'ambiente di crescita e sviluppo della personalità inclusi i fattori presenti nel corso della vita intrauterina.

Sono stati individuati alcuni neurotrasmettitori direttamente associati alle funzioni di regolazione dell'umore: i principali sono la serotoninala noradrenalina e la dopamina. Oltre all'umore di base del soggetto, vengono considerate fisiologiche alcune oscillazioni periodiche in conseguenza 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo avvenimenti allegri o tristi. In psichiatria occorre distinguere un'oscillazione fisiologica del tono dell'umore da un'alterazione patologica che deve venire diagnosticata e curata.

Esistono 4 criteri fondamentali che sono indicatori di alterazione patologica del tono dell'umore:. 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo maggioranza dei casi la patologia del tono dell'umore lamentata è una delle molte forme di depressione. Nella prassi medica vengono riconosciute e tenute distinte due tipi depressione, in base alla causa:. La classificazione eziologica è basata sull'intuizione del medico, è pratica per valutare la strategia clinica, ma non è rigida.

Al giorno d'oggi si preferisce considerare un'unica classe di depressione che unisce le due eziologie, indipendentemente dalle cause è noto che i due fattori formano un sistema collegato ovvero si condiziona a vicenda ovvero attraverso meccanismi di feedback retroattivi.

L'alterazione del tono dell'umore è considerata patologico quando sono presenti i 4 criteri fondamentali diagnostici prima considerati, ed è associata ad un'alterazione biologica. La maggior parte delle volte l'alterazione dell'umore è preceduta o contestuale ad eventi esistenziali importanti negativi o positivi o cambiamenti di vita che hanno comunque modificato la psiche del paziente o la sua percezione della realtà.

Si definisce episodio depressivo maggiore 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo periodo circoscritto di tempo durante il quale l'umore è persistentemente e gravemente depresso.

Nella forma classica questo disturbo ha una durata tipica, superiore alle due settimane ma inferiore ai mesi. Clinicamente, si osserva una caduta primaria del tono dell'umore quale sintomo preponderante, che influenza negativamente anche altre funzioni mentali e somatiche. A seconda dei sintomi presenti si considerano diversi "cluster", cioè aspetti o ambiti di disturbo.

Questi hanno legami con fattori individuali condizioni fisiche, età, caratteresociali e culturali. Gli ambiti cluster principali sono:. Non contiene informazioni su eventuali cause - come conflitti interiori e difficoltà esistenziali, traumi o altro vissuto personale - che potrebbero essere messi in collegamento con la condizione del paziente. Entro questo periodo i sintomi tipici della depressione maggiore scompaiono.

Se la malattia dura oltre i due anni si tratta di depressione cronica, una forma ad intensità minore. A seconda del decorso si possono distinguere due sotto-tipi di depressione particolari: la forma cronica che dura oltre i 2 anni, e la stagionale, in cui l'episodio si ripresenta sempre nello stesso periodo dell'anno per poi risolversi in alcuni mesi. La depressione maggiore nella sua forma più "classica", comunque, colpisce i soggetti in periodi della vita non caratterizzati da fatti particolari.

Alcune persone sono colpite più volte nel corso della vita, da episodi distanziati fra loro di molti anni, a volte un numero di anni regolare. Non è presente un marker diagnostico della depressione, ma sono possibili alcuni studi neurologici che permettono di individuare alterazioni del tono dell'umore:.

Sono episodi depressivi con sintomatologia minore rispetto agli episodi depressivi maggiori. Si considerano minori sia per la gravità dei sintomi che per la durata. La distinzione tra "maggiore" e "minore" è esclusivamente sintomatologica e non eziologica.

Esistono diversi tipi di episodi depressivi minori, visti sotto il profilo eziologico: reattivise associati ad eventi 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo negativi; neuroticise dovuti a conflittualità psichiche profonde; endogenidovuti a cause biologiche e costituzionali.

Solitamente un quadro depressivo minore si presenta con 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo quadro sintomatologico generico assenza di classificazione in cluster e mai con manifestazioni psicotiche.

Gli episodi minori che decorso molto breve non sono nemmeno considerati patologici, mentre in caso di forme cronica si parla di disturbo distimicoo eventualmente si considerano anche altri quadri come il disturbo bipolare o i disturbi di personalità. Si definisce episodio ipomaniacale un periodo circoscritto di tempo durante il quale l'umore è perennemente elevato. È una patologia speculare alla depressione maggiore, nella quale l'innalzamento del tono dell'umore porta ad una serie di sintomi secondari, in particolare iperattività e accelerazione ideomotoria.

Il soggetto si sente bene, con stato di euforia ed allegria eccessiva senza motivazione plausibile, rifiuta di trovarsi in una situazione patologica, anzi si irrita se trova una limitazione alla propria espansività, prova un piacere immenso speculare all'anedonia, in particolare di tipo gustativo, sessuale e ludico, caratterizzato da un 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo scherzoso e ilare.

A differenza dell'episodio depressivo il paziente è spesso autosufficiente. Diagnosi differenziale con sostanze psicoattive euforizzanti, come anfetaminici e cocaina, disturbo delirante paranoide caratterizzato da idee di grandezza religiosa, scientifica o erotica, che differisce dall'ipomania per l'assenza di iperattività e di riduzione del tempo di sonno, e per il decorso cronicizzante del disturbo delirante, mentre l'ipomania è transitoria con recupero completo. Esordio acuto che si stabilizza nel giro di due giorni.

Decorso breve che dura al massimo 3 mesi. Correlati Biologici: non esistono test elettrofisici, ormonali o biochimici che evidenziano episodio ipomaniacale, ma ampliamento ventricolare alla TC, ipoperfusione temporo-basale dx alla SPECT, alla RM spettroscopica si ipotizza 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo possibile eziologia del disturbo nell'alterazione del metabolismo di fosfolipidi di membrana.

Si definisce episodio maniacale una condizione transitoria caratterizzata da tono dell'umore molto elevato, con esaltazione euforica ed eccitamento in maniera più marcata rispetto all'episodio ipomaniaco. La 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo tra episodio ipomaniaco e maniaco si ha al manifestarsi di almeno una tra le seguenti condizioni:.

Esordio entro i 25 anni di vita, con episodio acuto che si stabilisce in pochi giorni, oppure esordisce come complicazione di episodio ipomaniacale dopo qualche settimana con sintomi lievi. Decorso a parabola della durata di qualche settimana.

Si definisce episodio misto una condizione transitoria di alterazione del tono dell'umore in cui coesistono elementi depressivi ed elementi maniacali. L'umore è alterato instabilmente, con continue fluttuazioni dalla depressione, caratterizzata da tristezza, pensieri pessimistici e deliranti, all'euforia, caratterizzata da iperattività, aggressività ed irritabilità. Il paziente presenta inoltre alterazione del ritmo sonno-veglia, agitazione disforicasintomi deliranti persecutori ed ipocondriacidesiderio di 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo.

Si associa spesso ad abuso di alcol o sostanze psicoattive, e ad una compromissione della funzionalità lavorativa e sociale. Dura da poche settimane ad alcuni mesi, con completa regressione dei sintomi oppure con trasformazione in episodio depressivo maggiore. Si definisce disturbo bipolare I o psicosi maniaco-depressiva un disturbo dell'umore caratterizzato dal susseguirsi di episodi depressivi maggiori, di episodi maniacali o misti, e di periodi di relativo benessere.

In questo contesto l'intensità della mania e delle fasi depressive è la medesima o l'episodio depressivo presenta intensità maggiore e durata minore. Clinica : si fa diagnosi di disturbo bipolare I se compaiono almeno un episodio maniacale o misto nella vita di un individuo non esistendo disturbi unipolari positivi, si ha elevato rischio di presentare un episodio depressivo. L'episodio depressivo ha durata minore ma maggiore intensità, con inibizione psicomotoria, rallentamento 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo, ipersonnia, iperfagia, desiderio di suicidio maggiore rispetto alle forme unipolari depressive.

Complicanze : si hanno suicidio, comportamenti violenti, abuso di alcol, compromissione lavorativa e sociale, cronicizzazione del disturbo bipolare con aumento della frequenza degli episodi disturbo bipolare a rapida ciclicità e scomparsa degli intervalli liberi da sintomi disturbo bipolare a ciclo continuoentrambi favoriti dall'utilizzo di trattamenti antidepressivi farmaci triciclici e distiroidei. Esordio : tra i 15 e i 40 anni, si ha esordio più precoce in pazienti con disturbo di personalità, che presentano numerosi episodi maniaci.

Si definisce disturbo bipolare II un disturbo dell'umore caratterizzato dal susseguirsi di episodi depressivi maggiori, episodi ipomaniacali, e periodi di relativo benessere. Rispetto 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo disturbo bipolare I si hanno episodi depressivi di minore intensità, ed episodi esclusivamente ipomaniacali in caso anche di solo un episodio maniacale si parla di disturbo bipolare I.

Complicanze : anche nel disturbo bipolare II si hanno suicidio, comportamenti violenti, abuso di alcol, compromissione lavorativa e sociale, e cronicizzazione del disturbo bipolare con aumento della frequenza degli episodi disturbo bipolare a rapida ciclicità 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo, anche se in frequenza minore rispetto al disturbo bipolare I.

Decorso : si ha una variabilità individuale, anche se solitamente è caratterizzato da una lunga latenza, con intervalli liberi da sintomi che possono durare anche anni. La frequenza dei cicli aumenta con il passare del tempo. Si definisce disturbo ciclotimico un disturbo bipolare caratterizzato dal susseguirsi di episodi depressivi maggiori e episodi ipomaniacali, senza periodi liberi da sintomi. Entrambi gli episodi depressivi e ipomaniacali hanno un quadro clinico attenuato rispetto al disturbo bipolare II, ma la 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo è data dall'assenza di intervalli liberi dalla malattia, che possono portare ad un impatto psicosociale e lavorativo molto più grave del disturbo bipolare.

Il paziente è altamente instabile e non sono mai presenti periodi di remissione completa della sintomatologia. Esordio : lento, in età adolescenziale; in caso di esordio oltre i 40 anni è un sintomo emergente 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo sclerosi multipla.

Decorso : cronico fluttuante con episodi di varia intensità e latenza, senza periodi o con periodi minimi di benessere. Nel disturbo bipolare, la fase depressiva è caratterizzata da una maggiore incidenza di tentati suicidi, inclinazione all'uso di sostanze stupefacenti ed episodi psicotici. Si definisce disturbo unipolare depressivo maggiore un disturbo dell'umore caratterizzato dal susseguirsi di episodi depressivi maggiori intervallati da periodi di relativo benessere, con assenza di episodi maniacali.

Nelle donne è aumentato nel postpartum e nella menopausa. Si definisce disturbo distimico un disturbo dell'umore caratterizzato dal susseguirsi di episodi depressivi minori in modo cronico, senza periodi di relativo benessere.

Clinica : il disturbo è caratterizzato da una depressione cronica, ma con sintomatologia attenuata rispetto al disturbo depressivo maggiore assenza di manifestazioni psicotiche o melancoliche. Il paziente è triste, irritato, perennemente di cattivo umore, con una soglia di tristezza più bassa, dovuta a minimi episodi negativi della sua esistenza, con difficile recupero del buon umore e tendenza al pessimismo.

Tra i diversi cluster:. Esordio : si distingue un disturbo distimico precoce, prima dei 21 anni, e un disturbo distimico tardivo, spesso risultato di un disturbo depressivo maggiore lieve che cronicizza. Non si ha un esordio netto, il paziente infatti non avverte una frattura del proprio continuum psicologico come invece avviene nel disturbo depressivo nel quale si ha un inizio determinato da un evento esistenziale negativo. Decorso : il disturbo distimico ha un decorso fluttuante, con depressione cronica la cui sintomatologia aumenta o diminuisce a seconda degli eventi esistenziali che influiscono l'umore del paziente.

Si definisce disturbo maniacale unipolare un disturbo dell'affettività caratterizzato da un tono umorale persistentemente elevato.

Il maniacale "puro" sperimenta continue fasi di eccitamento psicomotorio, cognitivo ed affettivo, pur non manifestando sintomi psicotici tipici dell'episodio maniacale, oscillando tra turni di esaltazione gioiosa e turni di aggressività e irritabilità. Nella sua "versione" minore è rappresentato da quella che in gergo viene chiamata ipomaniacalità cronica, una condizione più caratteriale che patologica.

Il rischio maggiore per questi soggetti è quello di sviluppare un forte episodio depressivo misto caratterizzato da mania disforica e confusa. Esordio : tra i 15 e i 35 anni; in caso di esordio oltre i 40 anni è possibile che nell'effettuazione della diagnosi venga confuso con un disturbo bipolare di tipo II anche per la reticenza dei pazienti ad ammettere esperienze depressive fatte nel passato.

Decorso : cronico e statico con episodi di intensità simile; possibile latenza di stati depressivi tenuti a freno dalla pressioni inconsce del soggetto. Clinica: la diagnosi si basa sul comportamento osservato e sulle esperienze riportate dalla persona. È caratterizzato da processi di pensiero anormali e emozioni disregolamentate. La diagnosi viene formulata quando la persona ha caratteristiche sia di schizofrenia sia di un disturbo dell'umore, o disturbo bipolare o depressione, ma non soddisfa rigorosamente i criteri diagnostici per nessuno dei due.

Il tipo bipolare si distingue per i sintomi di mania, ipomania o episodio 100 trattamento di rimedi di gente di alcolismo il tipo depressivo dai sintomi della depressione soltanto. I sintomi comuni della malattia includono allucinazioni, deliri paranoidi e discorsi e pensieri disorganizzati. Complicanze: pericolo di suicidio, uso di sostanze psicotrope, disturbi d'ansia, problemi di salute, comportamenti pericolosi, compromissione lavorativa e sociale.

Decorso: cronico fluttuante, come nel disturbo bipolare, periodi riacutizzazioni alternati a remissione della sintomatologia maniaco-depressiva o depressiva e di quella psicotica.

La terapia dei disturbi dell'umore deve risolvere la condizione psicopatologica in corso, ma deve anche stabilizzare le condizioni psichiche generali del paziente, evitando recidive e possibili episodi di polarità opposta. Trattamento di Mantenimento: occorre prevenire le ricadute cercando di raggiungere un buon compenso psichico. È possibile potenziare l'azione dello Stabilizzatore dell'Umore con un secondo Stabilizzatore Lamotrigina, adatta a crisi depressive o con un Antipsicotico di nuova generazione Olanzapina, Quetiapina.

Il trattamento di mantenimento va protratto per tutta la vita, inoltre la riduzione rapida del dosaggio causa una crisi che aumenta maggiormente il rischio di recidive in caso di sospensione rapida di Litio si ha rischio elevato di suicidio.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Disambiguazione — "Umore" rimanda qui. Se stai cercando l'album di Camellia Todorovavedi Umore album. Questa voce o sezione sull'argomento malattie non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Questa sezione è ancora vuota.